Storie dal
PosyTeam

Storie dal
PosyTeam

 

condividi:

condividi:

Dinamismo, energia, tenacia, voglia di far bene ed il piacere di lavorare insieme sono solo alcune delle caratteristiche di chi sta dietro ai nostri progetti, di chi dà il massimo ogni giorno per rendere il cliente felice di essersi rivolto a noi.

“Qui dentro, le capacità individuali di ognuno di noi vengono valorizzate e tutti, ogni giorno, scriviamo un pezzo di storia di Posytron.”

Carmen Nava

Office Manager
 

Carmen Nava

Office Manager

Il filo conduttore che mi accompagna da sempre è: “io da grande farò la contabile”. Scrissi questa frase in III elementare in un tema e da allora ho camminato sempre su questa strada ed ho capito che è questa quella giusta per me.

Studi, corsi, interessi, letture hanno sempre riguardato il settore amministrativo e quello della tecnologia, mia altra grande passione. Questi fattori uniti alla voglia di crescere in un ambiente innovativo hanno fatto sì che potessi incontrare Posytron nel 2008.

Già dalla fase del colloquio ho capito che in Posytron c’era qualcosa di diverso, rispetto alle realtà che avevo incontrato prima. Un’azienda ben strutturata in ogni ambito, dinamica, sempre tendente a soddisfare i clienti con il massimo dell’efficienza.

La cosa che da subito ho avuto chiara è che qui dentro, le capacità individuali di ognuno di noi vengono valorizzate e che tutti, ogni giorno, scriviamo un pezzo di storia di Posytron.

“La carica per ripartire la si trova in se stessi e nasce dalla voglia di condividere le proprie esperienze con nuovi colleghi e dalla voglia di dare il massimo sempre.”

Marco Megali

Project Manager e Software Analyst
 

Marco Megali

Project Manager e Software Analyst

Era il 2009 quando è iniziata la mia esperienza in Posytron, dopo circa otto anni trascorsi tra il nord e il centro Italia. Realtà professionali all’avanguardia, a cui devo buona parte delle mie competenze tecniche. Il periodo milanese in ObjectWay è passato raggiungendo traguardi che non avrei neanche immaginato. Consulente Esterno per gruppi importanti, come H3G, clienti prestigiosi, come il Teatro alla Scala, e docente in Tecnologie BEA Systems. Quello che cominciai a Milano decisi di continuarlo altrove; decisi di rimettermi in gioco cambiando città e accogliendo nuove sfide, lavorative e personali, nella Capitale. Ho vissuto due anni a Roma, lavorando prima in Rai e poi in Ericsson, curando un progetto della Telecom Saudi Arabia. Cambio di vita nel 2006, ritorno nella mia città, Reggio Calabria, colmo di esperienza e grinta, con un obiettivo: percorrere sempre la strada del successo. La carica per ripartire la si trova in se stessi e nasce dalla voglia di condividere le proprie esperienze con nuovi colleghi e nella voglia di riemergere. Inizialmente, è bisogno di sopravvivenza, poi si trasforma nel desiderio di dimostrare a se stessi e agli altri che si può, orgogliosamente, essere protagonisti del proprio futuro. Posytron lo è dal 2009. Un’azienda dalla crescita impetuosa, premiata più volte per la sua capacità innovativa e per essere in grado di valorizzare il capitale umano.

“Il sogno di lavorare in un’azienda è divenuto realtà nel 2011, ed essere riuscito a trasformare la passione in una professione vera e propria è, credo, il miglior successo personale al quale potessi ambire.”

Salvatore Cordiano

Full Stack Software Engineer
 

Salvatore Cordiano

Full Stack Software Engineer

La laurea specialistica in Ingegneria Informatica prima, conseguita a ventitré anni, la passione per l’ICT e la dedizione al lavoro dopo, hanno fatto dello stage svolto in Posytron il mio futuro. E’ attraverso lo stage che sono arrivato in azienda. Ho, come molti, inviato il mio cv, sostenuto un colloquio e poi un periodo di prova e da lì i primi tre mesi di stage, poi rinnovati ad altri tre, fino ad arrivare all’assunzione. Da studente, insomma, a programmatore, il passo è stato breve. La dedizione all’informatica la coltivo da sempre. Il sogno di lavorare in un’azienda è divenuto realtà nel 2011, ed essere riuscito a trasformare la passione in una professione vera e propria è, credo, il miglior successo personale al quale potessi ambire. La differenza tra chi pensa e chi fa è una delle cose che mi ha fatto scegliere di studiare ingegneria e di andare a lavorare in azienda, facendomi apprezzare la crescita quotidiana in un settore dove l’innovazione è l’ingrediente fondamentale per la riuscita di ogni nuovo progetto. Giunto al mio terzo anno in Posytron, sono sempre più convinto della mia scelta, quella di un’azienda che privilegia i giovani, le loro ambizioni e le loro passioni.